Escapologia fiscale: cos’è e come pagare meno tasse

Escapologia fiscale: cos’è e come pagare meno tasse

In Italia la pressione fiscale è molto elevata, sono sempre di più le persone che vanno alla ricerca di soluzioni per pagare meno tasse portando in detrazione quante più spese possibili.

Ma davvero si può dichiarare correttamente il proprio reddito e pagare meno tasse? Si, grazie all’escapologia fiscale, alla quale si avvicinano sempre più contribuenti.

Dobbiamo premettere che l’escapologia fiscale è un termine che viene spesso utilizzato da persone che propongono grandi scoperte per risparmiare o per non pagare nulla, ma in realtà si tratta dell’applicazione di norme e di sgravi assolutamente consentiti dalla legge italiana ma che non vengono espone in modo chiaro dalla burocrazia.

Cos’è l’escapologia fiscale

L’escapologia fiscale è l’insieme di pratiche legali che permettono ai contribuenti di pagare meno tasse, evitandone alcune superflue.

Per poter ottenere effettivamente dei vantaggi da questa pratica bisogna avere una conoscenza approfondita della materia tributaria, infatti, in Italia, le norme fiscali sono piene di cavilli ed eccezioni che solo chi è particolarmente informato, sa come sfruttare a proprio favore.

L’importanza di una conoscenza approfondita della materia

Troppo spesso, le persone pensano di pagare meno tasse evadendo, ma come sappiamo, l’evasione è illegale e causa molti problemi sia all’intero sistema economico del Paese, che a sé stessi nel momento in cui si viene scoperti.

Chi evade le tasse priva lo Stato di un’entrata che serve a garantire i servizi che permettono di vivere in una società civile e organizzata, tra cui il servizio di Sanità pubblica gratuita.

I trucchi improvvisati e pensati per fare i furbetti senza averne consapevolezza, possono portare a conseguenze gravi, il non aver studiato una strategia di pianificazione fiscale basata sulle leggi della normativa italiana, è del tutto controproducente, poiché le possibilità di vedersi arrivare un accertamento e una multa salata, sono molto alte.

Per cui, conoscere approfonditamente la materia tributaria permette anche di trovare metodi legali per pagare meno tasse evitando rischi e strade complicate e rischiose.

Vediamo come risparmiare sulle tasse in modo legale grazie all’escapologia fiscale.

Come pagare meno tasse

Per pagare meno tasse è possibile abbattere il reddito imponibile, non tutti sanno come farlo sfruttando a pieno le soluzioni offerte dalle norme:

Deduzioni e detrazioni: molti possessori di P.IVA non conoscono la differenza tra deduzioni e detrazioni, per cui non sanno cosa possono dedurre o detrarre.

Spese di rappresentanza: una normativa dell’Agenzia delle Entrate permette di scaricare queste spese al 100%.

Costi auto aziendale: molti credono di non poter scaricare tutti questi costi, ma in realtà è possibile farlo integralmente se si rispettano delle condizioni ben precise citate dalla legge.

Rimborso trasferte aziendali: è possibile anche utilizzare tutti i costi dei viaggi di lavoro e di svago per abbattere il reddito.

Bonus e incentivi fiscali: sono utili per artigiani, commercianti, imprenditori e liberi professionisti, vengono immessi ogni anno sul mercato per agevolare la tassazione e renderla più leggera.

Trasferirsi all’estero per pagare meno tasse è legale?

Molte persone decidono di trasferirsi all’estero come soluzione per le troppe tasse da pagare in Italia, viene naturale chiedersi se questo tipo di comportamento sia legale e di fatto, lo è.

Chi risiede per più di 185 giorni all’anno fuori Italia può richiedere la cancellazione dall’anagrafe italiane, potrà quindi pagare meno tasse all’esterno nel paese dove ha deciso di avviare una startup e accedere a diverse agevolazioni fiscali e bonus.

Tra i paesi più gettonati ci sono le Isole Canarie che hanno iva e imposte basse, ma anche la Romania e l’Albania e più in generale, i paesi dell’Est.

Il Portogallo, che da circa 10 anni non richiedere il pagamento dell’Irpef a patto che si abbia la residenza nel Paese è la meta più ambita per i pensionati.