Motoveicolo elettrico: tutte le informazioni che dovresti conoscere

Motoveicolo elettrico: tutte le informazioni che dovresti conoscere

Oggi sono numerosi gli automobilisti della Penisola che optano per un motoveicolo elettrico. Anche se i dati di vendita in Italia sono molto distanti dalle immatricolazioni a livello europeo, il 2019 ha portato diversi dati interessanti a tal proposito. Lo scorso anno, infatti, è stato registrato un incremento di vendite di auto elettriche pari al +110%, sebbene la quota di mercato di queste vetture non superi lo 0,6%. Ad ogni modo, pure nel nostro Paese sta crescendo l’attenzione nei confronti delle automobili elettriche, per una serie di motivi che chiariremo proprio in questo articolo. Vediamo dunque quali sono i pro e i contro dei motoveicoli con alimentazione elettrica.

Vantaggi

1. Zero emissioni e impatto ambientale ridotto

Spesso chi sceglie di acquistare un motoveicolo elettrico, prende questa decisione per una ragione ben precisa: andare incontro alle necessità dell’ambiente, e dare il proprio contributo per la tutela del pianeta che ci ospita. Di conseguenza, il primo chiaro vantaggio delle auto elettriche è proprio questo, ovvero la loro logica ecosostenibile e green. Il perché è presto detto: le automobili con alimentazione elettrica non producono emissioni di CO2, quindi non vanno a gravare sul tasso di inquinamento cittadino.

Naturalmente questo discorso vale soltanto per i modelli 100% elettrici, dunque non per le ibride plug in, che utilizzano anche un motore a combustione. Un capitolo a parte andrebbe dedicato alle batterie, che comunque hanno un loro impatto sull’ambiente, sia in fase di produzione che di smaltimento. Proprio per questo motivo, se da un lato è corretto parlare di zero emissioni, dall’altro l’impatto ambientale non è annullato del tutto ma ridotto (e di molto).

2. Spesa economica (ricarica e gestione)

Gli incentivi sulle automobili elettriche hanno reso più accessibili questi modelli, abbassando il prezzo iniziale. È stato dunque superato in parte lo scoglio principale che impediva alle vendite dei motoveicoli elettrici di decollare. In secondo luogo, chi compra una vettura di questo tipo, va incontro ad altri vantaggi economici. Si parla stavolta delle spese di ricarica e di gestione del veicolo. In molti sanno già che un pieno di energia ha un prezzo molto più basso, se messo a confronto con un pieno di carburante. Anche la fase di manutenzione del mezzo costa meno, perché in assenza del processo di combustione l’auto si conserva per più tempo.

3. Altri vantaggi interessanti

Un’automobile elettrica possiede diversi pro, come nel caso della silenziosità del motore, che incide parecchio in termini di comfort alla guida. Inoltre, occorre citare anche il fattore prestazioni: sebbene questi veicoli non possano essere paragonati alle auto sportive, in realtà producono delle performance di tutto rispetto. Merito di una dinamica di guida più intelligente, dovuta in gran parte al baricentro abbassato e all’erogazione immediata dell’energia. Infine, un motoveicolo elettrico permette in certi casi di accedere alle ZTL.

Svantaggi

1. Percorrenza e centraline di ricarica

C’è un difetto che attualmente viviamo soprattutto in Italia, non dovuto all’auto elettrica in sé, ma alla scarsa dotazione di centraline di ricarica presso le città dello Stivale. Il rischio, in sintesi, è di non trovare un punto adibito al “recharge” della batteria, e questo può diventare un ostacolo specialmente per le lunghe percorrenze. Una comune auto con motore a combustione può sempre far riferimento alle tantissime pompe di benzina sparse per le strade, mentre le colonnine per le vetture elettriche possono diventare merce rara.

2. Budget iniziale

Ti abbiamo già anticipato che un’auto con alimentazione elettrica può portare dei discreti vantaggi in termini economici, ma rappresenta comunque un investimento. Questo vuol dire che i costi iniziali (per l’acquisto) sono superiori a quelli di una normale automobile (del 20% circa). Uno degli ostacoli principali, quindi, è il seguente: a dispetto degli incentivi, potremmo non avere un budget tale da permetterci l’acquisto di questi motoveicoli. È chiaro, comunque, che esistono le solite soluzioni alternative, come nel caso dei prestiti bancari.

In ogni caso, l’automobile con motore elettrico rappresenta un investimento destinato a ridurre le altre voci di costo nel medio o lungo periodo. Quindi, in sostanza, le spese extra in sede di acquisto si ripagano da sole nel tempo, e non serve aspettare a lungo. Senza poi considerare che, guidando un veicolo del genere, facciamo un enorme favore all’ambiente (e alla nostra salute).